Il Capo

Domani passerò tutta la giornata col Capo, in giro con due giornalisti, giustappunto per aziende vinicole e simili. E sarà una giornata difficile, perché a dispetto di tutto il Capo è timido  e detesta avere a che fare con le delegazioni straniere. Lui muoverà le labbra e io gli farò un grazioso play-back e arrivati a sera, invece di essermi riconoscente, sarà arrabbiato con me, testimonianza vivente della sua timidezza.

Ma il punto non è questo.

Il punto è che il Capo ha una tresca con la Segretaria. A onor del vero ce l’ha da qualche anno, prima che diventasse il Capo e dunque non possiamo accusarlo di avere abusato del suo potere, né gridare al sexual harassment.

Sono stata io a scoprirlo per prima, una volta che eravamo in missione in Giappone e lui le mandava mail tenerelle dal pc dello stand, ignorando che se uno non le cancella anche dalla cartella della posta eliminata, restano lì. Così io gliele cancellavo con delicatezza, in modo che nessuno sapesse e che nemmeno lui potesse immaginare che io.

Ma il punto non è neppure questo.

Il punto è che prima che il Capo iniziasse la tresca con la Segretaria sosteneva che non avrebbe mai avuto una tresca con la Segretaria, perché lei aveva tresche con tutti e lui non voleva essere uno dei tutti. Dal canto suo la Segretaria affermava che mai gliel’avrebbe data al futuro Capo, perché non le piaceva che lui pensasse che lei l’avrebbe data anche a lui, senza battere ciglio.

Poi le cose si sono complicate, perché la Segretaria – nel pieno rispetto della categoria – ha cominciato a raccontare a me e Elena che lei aveva una tresca con uno di cui non poteva assolutamente rivelare il nome, ma che non era né G., né P, né L., né tutte le altre lettere dell’alfabeto dell’Ufficio. Tranne una, ovviamente.

Il Capo, invece, all’improvviso ha cominciato a fare dei cazziatoni alla Segretaria, di modo che noi non pensassimo che lui avesse una tresca con lei. Allora la segretaria piangeva e ci raccontava per dispetto i dettagli intimi della tresca, ma quelli molto molto intimi, e così ogni volta che ci tocca far firmare una delibera ci viene immensamente da ridere.

Il Capo andava sempre a pranzo con la Segretaria, poi un giorno ha deciso che dovessimo andarci anche io e Elena. Durante questi pranzi lui si dimena sulla sedia, lei chiacchiera tutto il tempo e noi facciamo le gnorri. Lui vuole che noi socializziamo in modo che nessuno pensi che abbia una tresca con la Segretaria, però non troppo, per timore che lei ci racconti i dettagli.

Così succede che ogni tanto io ed Elena facciamo una piccola riunione per stabilire e ricordarci:

a)      ciò che sappiamo

b)      ciò che non sappiamo

c)      ciò che sappiamo ma dobbiamo fingere di non sapere

d)      cio che sappiamo e dobbiamo mostrare di sapere per fingere di non saperne abbastanza

e)      ciò che dobbiamo far credere di sapere per non dare l’impressione di far finta di sapere e non sapere sul serio

f)        ciò che sapremo ma per il momento non sappiamo che ci verrà detto

g)      ciò che non sapremo mai ma che immaginiamo che prima o poi ci verrà detto

h)      varie ed eventuali

Abbiamo calcolato che queste riunioni sono molto più impegnative della programmazione delle attività e implicano molte più responsabilità di quante ce ne vogliano per creare un budget da un milione e settecentomila euro. Stiamo pensando di chiedere un’indennità speciale per il mantenimento del segreto professionale. In tutto ciò la Segretaria si è rifatta la tette.

Sappiamo per certo che la cosa  avrà un impatto decisamente significativo sul nostro livello di produttività per i prossimi sei mesi. E forse anche sulle tasche del contribuente.

Annunci

17 Risposte to “Il Capo”

  1. UnaVolpe Says:

    ahahahahahahahahahahah
    eheheheheheheheheheheh

    Ora vado a leggere Verdad e se mi faccio le stesse grasse risate che mi sono fatta cono socio2 e con te….giuro..e dico giuro che vi invito a Firenze vi cucino un pranzo da Re (il vino lo porti te, bianco, rosso e rose’) e vi tengo anche i paguri mentre ve ne andate a ballare al j’adore.
    Smack

  2. 7soci Says:

    ho finito i premi adesso basta
    mi fai sempre più ridere
    sei andata a ripetizione da qualcuno?
    la poesia domani se mi viene

    però 479 visite in un giorno tra un po’ devo stare in campana per vincere ilpremio dei 15000

  3. Flounder Says:

    socio2, lo dico solo a te: al 20.000 c’è la mia foto nell’organigramma dell’ice. proprio vicino al presidente. uno schianto.

  4. hladik Says:

    è un piacere leggero e divertente, prezioso quindi, leggerti flo’ quando azzecchi questo registro ….

  5. 7soci Says:

    avevo preparato una poesia per te
    volevo spedirtela via mail
    ma non ti ho trovato nell’organigramma e così lho mandata a tutti e mi è ritornata questa che ti rigiro volentieri

    dai quintetti
    ai lancillotti
    dal fermani
    alla sereni
    mi hanno detto
    che in quei vani
    non esistono quei beni
    se mi hai detto una bugia
    bada ben che vado via
    anzi scrivo a marinella
    che è l’unica laggiù
    ad aver fatto cucù

    socio2

  6. hladik Says:

    però pensavo che un giorno facendo finta di pensare ad alta voce potresti ben spiegarglielo al tuo capo che per eliminare la posta non basat fare cancella dalla posta inviata, così, sai flo’, pensavo al suo pc di casa e alle mail che partivano verso la segretaria e a lui che poraccio crede di essere a posto con sua moglie …

  7. hladik Says:

    se non altro per opportunismo voglio dire un capot che ha casini con la moglie diventa più pesante certo

  8. brezzamarina Says:

    mi fai morire! :-)))

  9. anonimo Says:

    EHHEHEHEHEHEEH sei mitica!!! e mi fai morire ogni giorno !!! Ma te ci pensi che scoppio a ridere mentre i colleghi, guardandomi, pensano che mi sia rincoglionita del tutto??? :-)))
    cecilia

  10. BiancaRaffa Says:

    Sapessi come mi intrigano queste cose….

  11. caporaleReyes Says:

    queste tresche con la Segretaria sono faticosissime, però. adesso capisco sia il successo delle “professioniste” sia il ritorno, di cui si parla periodicamente sui giornali, ai “valori della famiglia”. tutto meglio di ‘sto stress delle tresche con la Segretaria.

  12. anonimo Says:

    eccerto che negli uffici pubblici non avete niente altro da fare che farvi gli affari altrui, ma la domanda è altro. C’è una forte dose di saccenza nei racconti, dovuta a perfezionismo edonistico, quasi che ti piaccia curare lo stile e meno il contenuto. Stile classico e efficace perchè breve e pruriginoso. Riusciresti a esprimere anche un tuo parere sui fatti che millanti? con le parole che scrivi riesci a essere anche calda e persuasiva o solamente rigida e conforme al buono stile?

  13. 7soci Says:

    ecco flo mi è tornata anche la filastrocca originaria che ho mandato all’organigramma e te la riviro

    c’è per caso una brunella ?
    è una donna molto bella
    si lo so e piccoletta
    ma se vuole è assai diretta
    ho bussato a molte porte
    e però della sua corte
    qui non riesco a trovar traccia
    come dice?
    che le piaccia?
    no non so lei non mi ha visto
    e poi io non le conquisto
    sono povero e invecchiato
    e qel che avevo già l’ho dato
    e domani me ne parto
    e potrei tornare morto
    se quel volo disgraziato
    vuole me precipitato
    beh ma insomma c’è o non c’è
    perchè un’ora che l’aspetto
    e se ancora non l’ho detto
    devo portala via con me

    socio2

  14. Flounder Says:

    una giornata incredibile. quando si sta in giro per il settore agroalimentare la giornata è scandita da morsetti e sorsetti. la cosa più strana che ho assaggato oggi sono stati dei pirottini di cioccolata fondente ripieni di marmellata di pomodoro.

    allora…

    socio2
    bellissime poesie…della serie facciamo nomi ma non cognomi?
    e comunque ti ho visto, ti ho visto…hai la barba, lo so.

    utente anonimo n. 62.132.1.121
    ti do ragione su tutta la linea: saccente, pedante, edonista, breve, pruriginosa, millantatrice, vuota di contenuti, rigida e pesissequa.
    d’altronde non si può essere perfetti.
    il calore lo riservo ai “fatti”, le parole sono acqua di fiume.

  15. Flounder Says:

    piccola aggiunta per utente 62 etc etc: la casualità o non-casualità di un IP dice molto del carattere delle persone. anche nel tuo caso.
    ho fatto un master sulla lettura dei fondi degli IP.

  16. 7soci Says:

    scusa non lo faccio più puoi cancellarle entrambe e non ho più la barba
    l’anonimo è un’amico mio quello di napoli secondo me che lo conosco
    non son sicuro ma proverò a controllare
    gli ho dato ilmio blog e li ci siete solo voi

    s2

  17. Flounder Says:

    socio2, do not worry.
    ma dimmi, senza barba stai meglio o peggio?
    eppoi…l’amico tuo di napoli…no, non credo proprio. mi pare che ti ho già detto che da grande vorrei fare l’ispettrice di PS, vero?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: