L'imbalsamatrice

Con furore mascherato da pazienza impaglia sentimenti. Oggi ha imbalsamato un’emozione nuova.

Alla passione cieca ha applicato due perline di pura ragione, in guisa d’occhi.

La piccola tassidermista.

Ora dorme, svuotata di sé.

Annunci

19 Risposte to “L'imbalsamatrice”

  1. LucaConfusione Says:

    🙂
    fa tanto fratelli grimm…

    piccola ma imbalsama cose ben più grandi di lei…
    niente criceti o topolini??

  2. Climacus Says:

    Se solo l’avessi letto ieri sera…
    L’avrei riscritto quasi senza violarlo. Mi sentivo allo stesso modo.
    Così:

    Il piccolo tassidermista impaglia sentimenti: ha maschera di pazienza il suo furore. Alla passione cieca ha applicato, in guisa d’occhi, due perline di pura ragione. Svuotati di sé ora dormono. Svuotati di sé, dormono posticcio e creatore.

    Grazie Flo’ per aver tradotto ciò che ho provato e per avermi aiutato a trascriverlo. Grazie davvero. Un bacio

  3. Detroit Says:

    le interiora conservale in un vaso e sigillalo. per impedire che resusciti

  4. Flounder Says:

    questo forse è il mio ultimo post.
    credo che oggi morirò. non ne sono ancora sicura, ma mi pare di avere un inizio di bronchite, a causa del terribile acquazzone preso ieri.
    o forse è la tisi, come violetta.
    se l’agonia non sarà particolarmente dolorosa scriverò altri 12 o 13 post.
    sennò vi lascio tutto in eredità, anche la splendida collezione di amori impagliati.
    le interiora le ho seppellite nell’angolo sud-est del giardino. detroit, sai dove trovarle, sono accanto all’hibiscus.

  5. Nuvolavola Says:

    non ci provare nemmeno, cazzo!…

  6. Flounder Says:

    mica ho detto che chiudo il blog. ho detto solo che forse morirò.
    a te ti posso lasciare tre o quattro link, va’ 😀

  7. brezzamarina Says:

    inizio ad aprire il fazzoletto…;-)

  8. Flounder Says:

    brezza, a te affido il mio ultimo desiderio.
    vorrei che l’accompagnamento funebre fosse: “Tu si’ ‘na malatia”, di Peppino di Capri, ma suonato dalla band di Goran Bregovic.
    Ci terrei moltissimo.

  9. Nuvolavola Says:

    dubito fortemente che i tre/quattro link abbiano voglia di lasciarti flou! dal terrore di essere abbandonati, si sono pure tutti appiccicati li in alto col Super Bostik Adesivo ;O)

  10. brezzamarina Says:

    ma esiste davvero questa versione??? chi meglio di me potrebbe esaudire questa richiesta? quella canzone potrebbe essere la colonna sonora delle mie ultime due settimane..;-)

  11. fuoridaidenti Says:

    Quel che tu hai detto a me io potrei dirlo a te. Queste poesiole e gli ultimi tuoi post non hanno il sapore cui mi ero abituato. Stiamo percorrendo probabilmente orbite similari. Oppure più semlicemente non ti capisco come non capisco quello che scrivo. Boh! Proseguo in ogni caso lungo questa deriva. E ti tengo d’occhio, pure se non commento ;>

  12. Flounder Says:

    calma, ho inaugurato il periodo intimista.
    mi serve da contraltare a una serie di relazioni sul vino che sto scrivendo per lavoro.
    scrivo altre due o trecento poesie maniacali e poi la smetto.

  13. fuoridaidenti Says:

    contraltare? direi che il vino si sposi all’intimismo senza alcuno stridore!

  14. Flounder Says:

    ..ehm..ehm… dipende.
    per esempio: saldo normalizzato (%)
    variazioni sull’anno precedente
    analisi delle statistiche import/export dal 1995 al 2004 e simili.

  15. prufrock1962 Says:

    ” di due persone / che mi interessano fino ad un certo punto / una volta hai detto che si erano / innamorate reciprocamente. / hai pronunciato le due parole come fosse niente / e infatti non era quasi niente / per me / la notizia / e però la forza di quel verbo e di quell’avverbio / usati vicini / mi ha fatto pensa girare la testa / e così da allora mi succede sempre / ogniqualvolta cocciuta che sono / voglio riuscire anch’io a pronunciarli / verbo e avverbio uno dopo l’altro / come fosse niente: / mi gira la testa pensa / resto lì incapace / stordita come un bambino da una lingua straniera. ” (v.l.)
    ecco, questa. è molto. forse troppo.

    poi.

    alfredo le dà un rosa per quando appassirà. ricordi? come si appuntarono l’appuntamento?

    insomma. cmq la pelle di pier ride e sorride. prufrock, da dentro, l’osserva. ciao

  16. contrabasso Says:

    Vuoi partecipare a una staffetta musicale, in cui bisogna rispondere a qualche domanda (e farle rimbalzare per la blogosfera)?
    Sì? Bene.
    Ecco le domande (e le mie risposte):

    L’ultimo cd che ho comprato:
    Libertango – Astor Piazzolla
    Canzone che sta suonando ora:
    Transparence – Gonzalo Rubalcaba
    Una canzone che ascolto spesso:
    Alle prese con una verde Milonga – Paolo Conte

  17. Flounder Says:

    no, non voglio partecipare a una staffetta musicale.

    prifrock, quella è veramente troppo. l’ho letta giovedì sera e mi ci veniva da piangere. è mancamento e vuoto. con scarsa possibilità d’essere riempito.

    però rinfrescami il fatto dell’appuntamento, che non me lo ricordo.

  18. anonimo Says:

    mi fai dormire da queste parti :)?

  19. Flounder Says:

    capiamoci: vuoi dormire qui come collega o come testa di leone? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: