Non imbrogliarmi

Parafrasando la frase di un bel film di Saverio Costanzo, che si intitola "Private" e che dice: se non hai denti perché fai mostra di mordere?, la frase di oggi è:

"Se non hai labbra perché fai mostra di baciare"?

(dalla fredda cella di suor Flounder)

Annunci

28 Risposte to “Non imbrogliarmi”

  1. hladik Says:

    tu hai labbra, eccome, quanto alla cella, anche a non contare il sottoscritto, da queste parti girano certo alcuni baldi giovani che le inferriate te le tirano giù a pugni flo’ tranquilla, metti via il rosario e aspetta che arrivano

  2. brezzamarina Says:

    ma é proprio chi non ha che deve ‘far mostra’..no? vabé che io ho fatto dell’understatement una specie di religione (mi rendo conto che dicendolo faccio un’eccezione alla mia stessa regola 😉

  3. glider Says:

    ci restano solo le gengive

  4. duenovembre Says:

    beh…
    i baci si posson dare anche senza labbra…

    come i bimbi, che di labbra ne han poche ancora…e ti stampano quei bacetti a bocca aperta, solo appoggiandola alla tua faccia e sbavazzandoti teneramente…senza suono… poi si staccano e ridono…

    buonagiornata

  5. LucaConfusione Says:

    questi momenti empatici
    mi fanno felice
    veramente

    allora

    un bacio
    da nessuna bocca
    smuack

  6. zop Says:

    – ma che bocca grande che hai! disse la piccola.
    – è per mangiarti meglio! rispose lui. la bimba lo guardò con occhioni sgranati e sorrise. lui senza più denti e senza più labbra, uscì dalla casa della nonna massaggiandosi la vistosa cicatrice sull’addome, e si allontanò un po’ ricurvo ricordando i bei tempi che furono… zop

  7. Flounder Says:

    non ho mai letto dei commenti tanto sgangherati. del resto era sgangherato anche il post.
    ho letto ultimamente in un posto una cosa così se vivi in case di vetro con tirar sassi a chi vive in case di pietra . e va bene, su questo ci siamo. i bluff non pagano quando uno è più debole e arriva il momento di dimostrarlo.

    i baci non possono dare senza labbra, due novembre, ma dai. al limite con i labbruzzi, ma sempre labbra sono. anche con il becco, se necessario. con le gengive fa un po’ impressione, ma passi 😀

    questo è proprio un post sull’understatement e sulla continenza, in realtà. veramente da suor Flounder, non scherzavo.
    non sulla castità, attenzione, ma sulla continenza. che è ben altra cosa.
    che se qualcuno poi mi risponde che il bello della vita sono le emozioni improvvise e impreviste, colte al volo, quelle che mettono adrenalina nel sangue, io non gli do nemmeno torto, si badi bene.
    lo penso anch’io, figuriamoci.
    emozionatevi finché volete, anche più volte al giorno, sguazzate nelle fibrillazioni, rotolatevi nei sogni.

    ma per cortesia, prima di protendervi in un bacio, controllate di avere le labbra.
    che siano lì perfette, disegnate, morbide, disponibili, accoglienti, calde.

    come le mie.
    l’allenamento non conta. la pratica favorisce il miglioramente, l’esercizio migliora la performance.
    ma le labbra, le labbra, quelle sono indispensabili.

  8. brezzamarina Says:

    sacrosante parole sorella!

  9. zop Says:

    mi hai fatto venire voglia di vederle queste labbra perfette di suor Certepiccolemanie… 🙂 postacele! zopsgangher!

  10. LucaConfusione Says:

    “come le mie. ”

    mi ha fatto ridere
    per il rigonfiante senso
    di autostima

  11. Flounder Says:

    non è questione di autostima.
    sono acida, drastica, spigolosa e talebana, come sostengono tutti quelli che mi conoscono.
    ma ho le labbra al posto giusto.

  12. Flounder Says:

  13. LucaConfusione Says:

    ah beh
    allora ti si perdona tutto

  14. Flounder Says:

  15. maggolina Says:

    sono passata di qui. e non mi è dispiaciuto!
    buona giornata!

  16. Flounder Says:

    Cara Coscienza,
    detto tra donne: ma tu hai mai baciato qualcuno?
    Tua curiosissima Flounder

    Impertinentissima Flounder,
    vuoi che ti spieghi come si fa o che te lo faccia vedere direttamente?
    Tua esperta Coscienza

    Cara Coscienza,
    non finisci mai di stupirmi. Ma tu quando vai in vacanza?
    Tua insofferente Flounder

    Labiale Flounder,
    non posso andarci. Mi toccherebbe iscriverti in una colonia balneare per bambini e dire alle istitutrici di controllarti giorno e notte.
    Tua materna Coscienza

    Cara Coscienza,
    fidati di me. Ho preso i voti.
    Tua suor Flounder

    Cara Flounder,
    un sette e mezzo non fa primavera. E Vorrei una pagella piena di dieci.
    Tua perfezionista Coscienza

  17. Flounder Says:

    comunque il film era bellissimo.
    la storia di una famiglia di palestinesi la cui casa viene assediata dalle truoppe israeliane, che li segregano in una sola stanza. un clima di terrore e di tensione e il tentativo maldestro di riballarsi, che piano piano lascia spazio alla curiosità di conoscere l’Altro, di imparare dai suoi gesti, di comprenderlo e infine di riuscire paradossalmente ad affezionarcisi.

  18. LucaConfusione Says:

    ultimamente mi son visto “Legami”… sai mi sto rimettendo in pari con Almodovar… sono uno sciagurato a traslare un rapporto vittima carnefice così alla leggera eh?
    mah… l’unica cosa che mi frena è quel cognome COSTANZO… brrr

  19. Flounder Says:

    anche a me faceva paura il nome, ma il film vale. davvero.

  20. sedutoinpiedi Says:

    4

  21. Flounder Says:

    non si può essere sempre perfetti.
    ieri rileggevo cose vecchie di questo blog. ci sono post bellissimi. scritti con amore, per amore. racconti briosi, allegri.
    ultimamente no. solo rabbia e dispiacere. è esattamente lo specchio di un periodo buio.
    e non mi piace. forse lo chiuderò.

  22. LucaConfusione Says:

    eddai
    ma sii positiva
    il blog può essere catarsi
    e comunque, in ogni caso, non può essere la causa no?

  23. Flounder Says:

    no che non è la causa.
    mica so’ scema!
    è che così facendo si innnescano proprio quelle dinamiche che vorrei evitare. da un giorno all’altro esplodono confidenze, racconti presonali, intimi, troppo a caldo perché possa essere maturato l’adeguato distacco.
    è una questione un po’ di vulnerabilità e un po’ di discrezione.
    nel senso che finché si tratta di fare la prima donna e cazzeggiare sul comico va bene, è un personaggio come un altro, una veste pubblica dell’esistenza. il blog è una sorta di palcoscenico, di show permanente.
    ma io stessa provo fastidio quanto entro in quei blog dove la gente racconta minuziosamente cosa le sta passando. mi infastidisce. è quella cosa di cui parlo spesso, l’intimità fasulla. e io non voglio questo.
    però ci sto cadendo un po’, mio malgrado.
    un po’ perché, messa alle strette, la gente in carne ed ossa, quella che mi circonda, mi sta deludendo in un modo inaspettato. e questo mi fa così male che comunque anche io ho esigenza di tirar fuori qualcosa, di verbalizzare cosa c’è che non va.
    fatto sta che rileggendomi vedo una parabola netta, discendente.
    potrà anche essere bello avere una visione di come io mi senta, di cosa abbia dentro. ma è a me che non va bene.

  24. contrabasso Says:

    Ho scritto, riscritto, cancellato: hai ragione tu, posso dirti solo ciao.

  25. Detroit Says:

    “ultimamente no”

    ecco. lo hai detto. ci sono periodi così così. passerà prestissimo. lo sento.
    presto il sole riscalderà la cella.

  26. anonimo Says:

    9

    AL 23

  27. Flounder Says:

    giorno e ora

  28. Flounder Says:

    mese dell’accaduto, fatti.
    testimoni. chi ha visto e cosa ha visto.
    cos’hanno rubato.
    restituisca il maltolto.
    è mio, me lo hanno regalato.
    lo dimostri.
    non posso.
    questo 9 è suo? o preso in prestito?
    vada pure, e resti a disposizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: