Un link è per sempre

C’era una bloggheressa che si era innamorata di un blogghèr.

E fin qua niente di strano, direte voi.

Niente di strano, vi confermerò io.

Solo che questa bloggheressa qua era gelosissima e non sopportava che il blogghèr suo andasse a commentare nei blog delle altre bloggheresse.

E fin qua ancora niente di strano, direte nuovamente voi.

Ancora niente di strano, vi riconfermerò io.

Allora la bloggheressa in questione decise di aprire un altro blog segreto e cominciò a corteggiare il blogghèr suo, per vedere se lui ci cascava.

E qua voi ammetterete che le cose cominciano a prendere una brutta piega.

E io non posso che essere d’accordo con voi.

Ma questo blogghèr qua era uno molto serio, e soprattutto era innamorato della bloggheressa sua, sicché a questa nuova non dava nemmeno un poco di confidenza.

Immagino che voi condividiate e apprezziate questo atteggiamento.

Ed effettivamente io non posso darvi torto.

Senonché il blogghèr suo, in un giorno che erano particolarmente intimi, le aveva confidato che c’era una rompipalle che gli faceva il filo e lo tampinava. La bloggheressa aveva finto di insospettirsi per approfondire la faccenda e il blogghèr le aveva raccontato che era noiosa, ma così noiosa da non sopportarsi.

Una certa dose di imprudenza, sosterrete voi.

E io non credo di potervi contraddire.

La bloggheressa, inviperita da simili affermazioni, allora aveva scritto al blogghèr in termini durissimi, dicendogli che in fondo lui non l’aveva mai amata. Il blogghèr ci era rimasto di sasso, senza nemmeno capire i perché e i per come.

Una conclusione inevitabile, affermerete voi.

Ebbene sì, non c’era rimedio.

Provati dalla triste esperienza cambiarono nick e blog. Si rincontrarono casualmente, come due perfetti sconosciuti, tacendo delle passate esperienze.

Si innamorarono di nuovo, dopo sei mesi si sposarono e adesso vivono in una fattoria, con i loro tre bambini, lontani dalla tecnologia.

Questa è una balla, starete pensando voi.

Ma se siete cinici non è  certo colpa mia.

Annunci

41 Risposte to “Un link è per sempre”

  1. MaxMem Says:

    🙂

    (Peccato per il finale trash, ma) molto divertente.

  2. glider Says:

    e se avessi pensato “ma che balla colossale!”
    ecco
    che figura ci faccio?

  3. Zu Says:

    Non è una balla: conosco pure la parrucchiera dove la bloggheressa si fece la permalink in vista del primo appuntamento.

  4. pispa Says:

    molto divertente, il bloggher e la bloggheressa mi ricordano certe storie di orchi e orchesse
    un po’ cattivi un po’ minchioni
    beati che si ritrovano a si sposano ecco:))

  5. cletus Says:

    oppure ancora…(variazione trash number one): lui le svela tutto e lei, lei resta perplessa. Cosi, per trarre d’impaccio entrambe, lui propone un menage a trois, cosa che sembra placare la sindrome dissociativa di lei, e come in ogni storia scandinava che si rispetti, vissero felici e contenti. o no ?

  6. Flounder Says:

    cletus, ma come: lui le svela tutto?
    ̬ lei che Рcaso mai Рgli svela tutto.

    il che poi prevede uno sviluppo narrativo favoloso, del tipo che lei litiga con se stessa in quanto altra e accusa lui di tradirla con la parte di sé che meno ama.
    (non oso pensare al seguito, non oso)

    e comunque meno male che c’è Zu ad attestare la veridicità della storia.
    io ho anche la bomboniera dei due, cioè ce l’avevo, perché in genere le butto ancora prima di aprirle.

  7. brezzamarina Says:

    io mi sarei comunque incazzata perché se mi diceva che era noiosa era solo perché non voleva ammettere che in realtá si stava innamorando dell’altra me stessa e meditava di tradirmi..perché confidarsi se non per placare il senso di colpa? (morale della favola, contro la gelosia si perde sempre)..

  8. brezzamarina Says:

    solo una domanda…per il finale..si sono ritrovati sempre su splinder o hanno sfidato il destino al punto da trasferirsi su un’altra piattaforma? (pura curiositá accademica, ovviamente)

  9. Flounder Says:

    senti, brezza, queste sono informazioni coperte dalla privacy.
    non posso dire null’altro.

  10. Flounder Says:

    glider, io poi a te ti facevo un romantico. non mi sarei mai aspettata questo da te.
    (poi scopro anche l’abbinamento gatto e polenta e allora i conti tornano)

  11. Effe Says:

    ebbene, la bloggeuse non la m’hai sapiuto, ma il boogger l’aveva poi avuta, una mezza storia con quell’altra (nulla di veramente serio, comunque).

  12. Flounder Says:

    effe, adoro l’utilizzo creativo della sua ortografia.
    sono sue creazioni o si ispira a un movimento letterario più ampio?

    io ho una mia teoria a riguardo: quanto più il tema proposto interessa e provoca un coinvolgimento emotivo, tanto più l’ortografia tradisce.

    l’ortografia ci denuda e ci accusa.
    (roland barthes a noi ci fa un baffo a tortiglione)

  13. zop Says:

    blah! i blogmer…! [potrebbe essere una continuazione di laura immaginaria, se non avesse ‘sto lieto fine!]

  14. all Says:

    la blolospera e’ in effeti una blogia invernale, una globby in cui titti bgallano il bloogy-wugly

  15. Flounder Says:

    ahò, ma che ciavéte tutti contro i lieti fini?
    (lo so io che ciavéte. ciavéte il cuore duro. ciavéte paura che poi, se le cose belle ve s’avverano, scoprite che non erano quelle che volevate. ciavéte sempre voglia di scherza’ o di dire: tanto io posso fa’ questo e posso fa’ quello. )

  16. all Says:

    e’ che la realta’ supera sempre l’immagginazzione, ecche

  17. brezzamarina Says:

    é con estrema proprietá di linguaggio e correttezza ortografica che mi preme sottolineare che tali argomenti non mi coinvolgono minimamente,
    vostra affezionata
    Brazzaamrina
    :-/

  18. Effe Says:

    ora, veda, io non sono di madrelingua italiana.
    Nasco come refuso, e mi costa fatica scrivere in modo minimamente inelleggibile (apprezzi, se non altro, la buona volontà).

    Però è certo che, all’aumentare delle pulsazioni cardiache a seguito di coinvolgimento emotivo, segue un tremolio della clavicola, un ondeggiamento della spalla, un sommovimento dell’omero, un rimescolamento di radio e ulna, un bradisismo del metatarso, un affastellamento di falangi, falangine e falangette, e il tutto si ripercuote sulla tastiera, e qui.

  19. shemale Says:

    Ho conosciuto un blogger che mi ha dato il nick di una tipa che secondo lui la dava a tutti, ma proprio a tutti. L’ho contattata e, dopo qualche giorno, ci siamo incontrati. Era mia moglie. Pero’ non posso dire che da allora ci siamo allontanati dalla tecnologia. Specie lei, che attualmente usa una sedia a rotelle eccezionalmente sofisticata e computerizzata al 100 per cento.

  20. cyrano56 Says:

    ahahahahahahah! sei grande, Flo! dico sul serio 🙂

  21. cf05103025 Says:

    oh,
    che storia…
    io ne so un’altra però,
    più bella, cicca cicca,
    del pitone e della pitonessa
    e basta
    MarioB.

  22. Flounder Says:

    a me una volta mi perseguitava una tizia, a mezzo mail, dicendo che aveva trovato il mio l’indirizzo in un forum, dove io mi firmavo col mio nome.
    mi scriveva ‘ste mail accorate pregandomi di dirle la verità, se ero la ex-fidanzata di quel bastardo di Firenze. se ero quella che lui aveva avuto prima di incontrare lei.
    e io a scriverle: ma no, signora, ma quando mai. bastardi ne conosco, sì, ma non di Firenze, glielo giuro.
    e lei scriveva: signora Brunella, si chiama Luciano, pensi che a me aveva detto di chiamarsi Luca, per non quanti mesi.

    allora poi ha organizzato una prova del nove e mi ha fatto scrivere anche da lui, che si è scusato a causa della fortuita omonimia e mi pregava di non dare più corda alla signora, che era una specie di matta che lo perseguitava, ma in realtà lo aveva scambiato con un tal Luca di Poggibonsi che acciuffava fanciulle in rete spacciandosi per un Luciano di Firenze. come appunto lui era, ma non era. e che l’unico errore suo era stato di avere un account su msn con lo stesso nick di quell’altro lì.

    poi ho perso le tracce di entrambi.
    (vi giuro che è tutto vero)

  23. Effe Says:

    Salve, sono Lucio di Scandicci.
    C’è per caso Luciano?
    (vi giuro anche io d’essere vero)

  24. riccionascosto Says:

    Lieto fine? Quale? Se faccio il conto dei tempi, minimo minimo si tratta di tre gemelli. Ergo: niente sonno, nervi a fior di pelle e per giunta nessuna baby-sitter in vista. (e notare la perfetta ortografia)

  25. riccionascosto Says:

    (quella del tipo di Firenze e della tipa che perseguita via mail chiedendo conferma della doppiezza di lui l’ho già sentita raccontare da un’altra bloggheressa, chissà se si tratta dello stesso tipo – o è la tipa, ad avere una fissa)

  26. Flounder Says:

    squsattemi se vi laschio: o un’apuntamento com un blogguer

  27. brezzamarina Says:

    (speriamo almeno che non sia di Firenze..o di Poggibonsi)..

  28. rosadstrada Says:

    🙂 !!!

  29. sphera Says:

    Io ho un blog e un diverso nick per ognuno dei miei fidanzati. Sospetto però che i vari fidanzati siano in realtà uno solo, e per questo motivo trovo una serie di scuse per non incontrarlo.(A me aveva mandato una mail una tizia anni fa dicendomi che aveva saputo che ero la nuova fidanzata del tale e che ci augurava ogni bene anche se lui – mi avvisava per il mio bene – era un grandissimo figlio di puttana. A nulla è valso dirle e ripeterle che il tale lo conoscevo solo di nick e non mi era mai nemmeno risultato simpatico. Mi scrive ancora adesso, di tanto in tanto, per chiedermi allora come va con F.)

  30. Oltranzista Says:

    ma poi dopo riessersi riinnamorati non si raccontano la storia (tutti gli amanti prima o poi ci cascano, a svelarsi i reciproci passati) e capiscono troppo tardi di essere loro stessi?

  31. Bustrofedon Says:

    Io già fo fatica a tener uno di blog, con tutte le conseguenze, figuramose a molitplicarli

    P.S… il tuo ahò, ma che ciavéte tutti contro i lieti fini? mi fa venire il mente la trucida barzelletta che al romano che diceva noi ci avemo er Colosseo, noi ci avemo San Pietro, … lo scaltro veneto rispondeva noi ciavemo soltanto.

  32. cf05103025 Says:

    Ecco:
    c’era un pitone che aveva un blog che si chiamava il pitone, poi gli ha scritto una blogheressa che si chiamava come nick la pitonessa che gli ha fatto un’ OPA,
    gli ha detto: dai pitoniamoci insieme un po’ per vedere come si sta.
    Cioè dovevano pitoneggiare ma lui poi ha avuto un sospetto e va a guardare su un sito/forum dove lei era invece la pizia o una pizia che se la faceva con un tipo bellone ricciolone di nome Apollo di Delfi, anzi di apolli ne aveva vari tipo:
    Apollo di Delo, Apollo di Tebe, Apollo di Taso, Apollo di Efeso etcetera, circa una dozzina.

    Insomma lui, che era un tipo moralista, serio, le scrive così:
    Sei un p..tanessa, ecco,
    e finì male, cioè con delusione
    ecco

  33. anonimo Says:

    … in quel di Firenze, Flounder, solo pessimi soggetti.
    😉

    lisa

  34. Matho Says:

    OT: saluti.

    sul post: utilizzare un calcolatore per scrivere un blog non ha niente di tecnologico.

    Comunque: Felice fattoria a tutti!

  35. Flounder Says:

    felice fattoria in che senso?
    (schiamazzi da cortile e da pollaio?)

    sphera, a noi puoi dirlo: come va con F.?

    vengo da un pomerigio di gossip blogghistico, sappiatelo!

  36. dirtyinbirdland Says:

    le lettere segrete sono sempre un salto nel vuoto , no? :)Ciauz, Flou

  37. Flounder Says:

    (bustro, l’ho capita stamattina, in auto. son scoppiata a ridere da sola)

  38. Bustrofedon Says:

    Meglio tardi che mai 😉

  39. charm Says:

    siamo cinici???

  40. Flounder Says:

    maiko, io odio la segretezza, ora che ci penso.

    charm, non siamo cinici. siamo ufficialmente disincantati ma con un’aspirazione segreta alla magia e all’incanto

  41. voglio Says:

    io ci credo..in fondo anche cicciolina era vergine…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: