Riflessioni a margine di un cineforum domestico

Io ieri sera volevo fare il dibattito.

Mammamia, come lo volevo fare. Solo che poi era tardi, io con la mia piccola automobile rossa, come il sangue nelle vene, come l’aglianico nel sangue.

Insomma, non era cosa.

Però mi è venuto in mente che vi dovevate leggere questo post qua.

Vecchio, vecchissimo. Scritto anni prima di avere un blog.

Ma sempre attuale.

(o no?)

Annunci

25 Risposte to “Riflessioni a margine di un cineforum domestico”

  1. Su Says:

    sì.
    mai io vorrei sapere qual era il film

  2. Flounder Says:

    susi, era quello di cui ieri ho veicolato la tua ottima recensione: shortbus.
    che ho rivisto proprio per fare il dibattito 😀

  3. e.l.e.n.a. Says:

    immaginavo, o meglio, ci avrei scommesso che ne avresti scritto. mi metto in un angolo e aspetto. d’altronde anche il voyeurismo è una forma di partecipazione no?!? 😉

    (ma quindi qui ci sono pezzi ante blog?!?)

  4. Su Says:

    uh. non sapevo. Pure io l’ho lungamente dibattuto. con me stessa soprattutto, ma non solo.
    Tra gli amici che non l’avevano apprezzato si erano formate due contrapposte fazioni : chi diceva che era troppo triste e senza speranza e chi invece diceva che era troppo consolatorio.
    Contraddizione totale.
    Come se si fossero visti due film diversi.
    io comnque a tutt’oggi non ho ancora deciso quale delle due avesse più ragione

  5. Flounder Says:

    elena, ci sono cose di dieci anni fa e anche di venti.
    non a caso l’unico punto del film che mi ha mosso alla lacrima è stato quando uno dei protagonisti dice piangendo di aver riletto le cose scritte a dodici anni e che sono sempre le stesse.
    sempre la stessa ricerca, c’è poco da fare. ognuno ha la Cosa sua.
    (lasciarsi incidere in profondità da qualcun altro. decidere di permetterlo, di farlo entrare oltre la superficie della pelle, consentirgli di proporci un destino diverso)

  6. Flounder Says:

    che poi questo film mi ricorda molto – nello spirito, nel senso e nella rappresentazione – un altro film che ho visto mesi fa, l gusto dell’anguria.

  7. all Says:

    shortbus non l’ho visto, e nemmeno quello dell’anguria, però il post su maschilisti.com sì.
    vorrei dare un contributo a quel dibattito, peccato che ora debba correre a cambiare il pannolino al pupo, preparare la colazione, portare i figli a scuola, andare al lavoro, passare dal medico all’aci all’ufficio iva e alle poste, riprendere i mocciosi, fare la spesa, pulire casa, preparare la cena, telefonare al vecchio, metterli a letto, fare la cucina, e poi scusate tanto femmine mie, magari domani

  8. Flounder Says:

    senti, all, non fare il permaloso.
    il post è nella categoria grande seduttore
    sei grande seduttore tu?
    no.
    appunto. 😀

  9. e.l.e.n.a. Says:

    visto anche quello.

    (qua si aprirebbe uno di quei nefasti spunti sui blog: ma è politicamente corretto proporre post di cui non si dichiara che appartengono al passato remoto, se non trapassato, senza dichiararlo e quindi “spacciandolo” per contemporaneo?!?)
    (e solo una provocazione, flou. io odio questo tipo di dibattito/dissertazione/oziosità. se devo farmi delle pippe che almeno siano orgasmatiche, diamine! 🙂

    (io, forse, dovrei cercare una guaina, invece. perché ne ho di tagli. sono esposta. senza scudo. ho solo le mani. e poi, a volte, non mi accorgo neppure di quanto possano essere profondi)

  10. Flounder Says:

    azz, elena.
    questo è un tema serio: spacciare ai lettori stati d’animo d’annata 😀
    io questa volta l’ho dichiarato, però a volte le cose sono coerenti con i corsi e ricorsi storici.
    o vengono riscritte attualizzandole.

    (e però pensavo: e se fosse che i tagli siano autoinferti? e se fosse che derivano proprio da una difesa così strenua che fa sì che l’altro debba introdursi a forza, lacerando e colpendo pur di farsi strada? e se fosse che non avevano nessun destino da proporre ma erano solo serial killer? e l’hai vista quant’è bella la scena con lui tutto ricoperto di cerotti?)

  11. e.l.e.n.a. Says:

    però i tuoi sono comunque belli e dannati!

  12. e.l.e.n.a. Says:

    e sì, vabbuò, vi tiran su a pane e vico a voi campani …?!?

    mmm… no, però sta cosa non mi convince perché io mi figuro una flou che scrive tra una mattonella e una cena e un compito guardare e invece magari tutto ‘sto popo di penziero t’era venuto che eri pischella e sfaccendata …

    la difesa strenua non mi è mai capitata. se mi chiudo – quando mi chiudo – sono come un armadillo. non c’è spazio penetrabile. ma questo avviene prima quando all’altro gli punge vaghezza di entrare ma non ha ancora il coraggio né l’esatta percezione delle possibilità.
    quando lascio entrare sono scoperta. e poi vedo i tagli. e non è che neanche mi piaccia, cioè non lo faccio per quello. è che è inevitabile che sia così. accade. è nella natura come direbbe lo scorpione alla rana…

    il san sebastiano moderno comprime/chiude, sigillandolo, il dolore fino a quando può per salvaguardare un amore che riconosce più grande del suo.
    (e ora basta che io devo stare a guardare!)

  13. riccionascosto Says:

    Sì, sempre attuale direi (ritorno a bomba).
    Però io shortbus non l’ho visto. Ho visto che lo danno con Panorama (ma forse è meglio affittare il dvd).
    Provo a vederlo, ma il dibattito non lo garantisco…

  14. broono Says:

    Non esistono armadilli impenetrabili.

    Esistono armadilli fortunati e armadilli che incrociano elefanti.
    Esistono armadilli convinti della propria impenetrabilità e armadilli consapevoli che l’impenetrabilità non esiste ma ci provano lo stesso ad averla.

    Ma armadilli impenetrabili proprio no, non ne esistono.

    Qualsiasi armadillo è penetrabile con la giusta chiave a t

    t1, t2, t0, quella che vi pare, ma c’è, basta trovarla.

    Poi va detto che non sempre la chiave che serve per l’armadillo è proporzionata con lo scheletr(ill)o che ci si trova dentro.

    So’ filosofico e pure armadillo.

  15. e.l.e.n.a. Says:

    ma caro mio broonillo, io quando sono armadilla (così sono più femminile) mi armadillizzo apposta! è un’armadillizzazione difensiva, non naturale… non nasco armadilla… anzi!

    (io preferisco la chiave a stella perché le cose che nascono di notte fanno più bello anche il giorno)

  16. anonimo Says:

    Vorrei chiedere a qualcuno di voi di spiegarmi perché c’ho il commento bloccato dentro che non mi esce.

    Gnama

  17. aitan Says:

    attuale è attuale
    (ma io sono un maschio e certe cose le afferro solo in superficie)

    (certo che ieri il dibattito m’è rimasto dentro pure a me)

    (che meraviglia, nel 2005, questo blog aveva commenti ridotti alle unità)

  18. Flounder Says:

    il dibattito si farà, prima o poi.
    (che tanto siamo in fase di outing, e che, non lo so?)

    gnamina,
    e perché mai si è bloccato? cosa si è bloccato?
    dove?
    sputa il rospo.

    broono,
    dobbiamo pure fare la caccia al tesoro, mo’?
    (ma quante complicazioni inutili ha ‘sta vita, quante?)

  19. broono Says:

    Bella sei, quando mi chiami tesoro.

    ah non dicevi in quel senso?

  20. Flounder Says:

    ma si, tesoro, che dicevo in quel senso.
    e quale, sennò?

  21. broono Says:

    Ah non so.
    Magari era nel senso che intende il sempre puntuale Brezsny.

    🙂

  22. Flounder Says:

    in che senso intende il puntuale brezny?

  23. Flounder Says:

    ahahaha, ho letto, sì.
    beh, sì.
    in effetti.
    (assolutamente veritiero: il meglio deve ancora venire. posso chiamarti Gollum?)

  24. broono Says:

    “Tesoro” era più bello (non solo in senso fisico) ma se è così che mi vedi…mi puoi chiamare come vuoi.

  25. Flounder Says:

    (era per non far torto a Breszny. e poi Gollum va dal barbiere. tu no.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: