T'ao, pio b'oe (antica poesia ermetica cinese, ispirata alla vita rurale nell'epoca Tang)

Io  l’altro  ieri sera  a casa mia  ho organizzato una non-cena con una serie di non-ospiti blogger napoletani.

Ho preparato un non-risotto agli agrumi, un non-pasticcio di baccalà con dei non-fagiolini e una non-torta al limone.

C’era anche dell’ottimo non-Kratos, un vino della costa cilentana che è stato non-stappato.

E’ inutile che vi dica che rimettere tutto a posto è stato facilissimo: c’erano non-piatti da lavare e una non-tavola da sparecchiare, per non parlare dei non-ospiti che si sono non-accasciati sul divano in preda alla sbronza.

Così facile che in due minuti ho finito e sono uscita a bere una birra con Corrado, in mezzo ai giardinetti. Proprio una birra vera, fredda fredda.

E c’erano pure le arachidi ricoperte da una schifezza piccante, buonissime.

Poi quando sono tornata a casa mi sono detta che finché c’è il pensiero di qualcosa, il Nulla non esiste, non può esistere, che il Tutto non può avere un suo contrario nel Niente, e che anche quando diciamo Niente, in realtà è sempre un Qualcosa. Non si sa bene cosa, ma Qualcosa.

Ma adesso è troppo complicato da spiegare, e dunque fidatevi sulla parola, per quanto confusa.

Se la mia non vi basta, credete a  Parmenide, con quel fatto là dell’essere e del non-essere, oppure ad Hanging Rock e il Tao.

E poi lo dicono pure questi qua.

Annunci

18 Risposte to “T'ao, pio b'oe (antica poesia ermetica cinese, ispirata alla vita rurale nell'epoca Tang)”

  1. barbara68 Says:

    flo spero se non ti spiaccia se il primo commento è il mio che è anche un po’ triste. vi invidio per questa serata perché mi avrebbe fatto piacere incontrarvi ed essere lì, ma soprattutto per quel senso di libertà e intensità della vita,del movimento, dell’espressione, delle relazioni che qui non arrivo mai ad avere compiutamente. per trovarle devo andare a tunisi (con le debite differenze). sigh sigh, beh dirò qualcosa di carino, la noncena mi sembrava apprezzabile, la sbronza pure… 🙂

  2. e.l.e.n.a. Says:

    nulla osta qqua osta llà.

    un non-post preciso preciso.

  3. cybbolo Says:

    un buon non compleanno a te, a te, cappellaia matta…:-D

  4. anonimo Says:

    (a me ‘sto Parmenide mi è sempre sembrato un tipo un po’ troppo presuntuoso, a dir la verità)

    lisa

  5. anonimo Says:

    La reiterazione è il segno del divino…ti ricorda qualcosa questa affermazione lapidaria???
    Mai mescolare arachidi piccanti e birra fredda…

  6. Gnamina Says:

    quindi dici che anche le tre scimmiette non-vedo-non-sento-non-parlo, alla fine dei conti non è che non facessero niente?

    bella domanda.
    vado a nascondermi.
    ciao.

  7. giorgioflavio Says:

    Quando ero piccirillo, bastava appena che non sorridessi che mammà subito chiedeva:
    – Cos’hai, figlio mi’?
    – Niente, ma’…
    – Niente? Se dici così, vuol dire che hai qualcosa…
    Io pensavo di avere una madre che se la mangiava l’ansia mammesca, Donna Flou, e vi confesso che ogni tanto la sfanculavo, con licenza parlando… Ma ora voi che Dio (o non-Dio) vi benedica, mi svelate l’arcano: sono figlio a una filosofa!
    Il dubbio che mi resta ora è: ma perché, allora, io so’ uscito così cretino?

  8. arduous Says:

    signor giorgio, c’è chi esce intelligente e chi no, c’è chi esce bello e chi no, c’è chi esce ricco e chi no, c’è chi esce affascinante e chi no. certe domande uno non dovrebbe proprio porsele… ecch’è, forse che io mi chiedo perché sò uscito bello, intelliggente, ricco, affascinante, interessante etc etc?

  9. giorgioflavio Says:

    E lo vedete, Re Ardù? Che so’ cretino si vede pure dalla domande che mi faccio, mica come a Voi…

  10. cyrano56 Says:

    be’, lo dice anche un sacco di altra gente, e pure da 25 secoli…:-)

  11. rosadstrada Says:

    E’ che siamo invero quasi nulla, fatti di nulla , destinati a scomparire nel nulla… e ci affanniamo ad assegnare valori alle cose secondo scale che vengono immancabilmente rovesciate nel corso del tempo… che poi nulla valgono…
    Un po’ nihilista stasera 🙂

  12. Flounder Says:

    e buongiorno.
    e buon inizio di settimana.

    barbara, ma non che non mi dispiace. comunque la cena non si è mai fatta, se ti può consolare. era appunto una non-cena.
    ma l’importante è la progettualità
    (e comunque abbiamo recuperato sabato, ah, se abbiamo recuperato)

    elena,
    com’è bello pronunciare nulla osta qua osta là. pare che ti dà la chiave dell’universo.
    (sulla musica di figaroquafigarolà)

    grazie, cybbolo.
    e dov’è il tuo non-regalo di compleanno?

    lisa,
    e nollosò, nollosò. ci dobbiamo pensare. qua stiamo assumendo una dimensione filosofica assai, pure per fare il bagno in piscina 😀

    e utente anonimo, io ci sto pensando ormai da giorni a questa frase, quella della reiterazione. mi serve approfondire il senso, ma già ho una serie di raccontri che potrebbero germinare da questa.
    (ieri sera ho mischiato di peggio, e c’era una sangria buonissima)

    bravissima, gnamina, bravissima.
    un’intuizione mirabolante.
    (da non confondersi tuttavia le tre scimmiette zen in questione con quelle altre tre che facevano l’amore con la figlia del dottore)

    giorgioflavio,
    tu non sei figlio a una filosofa. tu sei figlio a una mamma yiddish (o napoletana, che si assomigliano assai)

    ardous,
    non vi chiedete niente, per l’amor del cielo. restate così: bello, intelligente, ricco e con la panza tirata 😀

    cyrano,
    lo dicono tutti. resta da capire perché l’assenza del Tutto – se non è vero che corrisponda al Niente – ci dispera così tanto.

    rosadstrada,
    no. non siamo nulla. non più nulla di qualsiasi altra cosa nell’universo.
    siamo qualcosa.
    io poi certe cose – come l’immanenza o la trascendenza del divino – non le so discutere, sono troppo ampie e profonde per me, ma dovunque ci sia uno slancio vitale, una scintilla di energia che ti fa sovvertire qualcosa, migliorarlo, allora non si è mai nulla.

    e comunque io ho avuto un fine settimana bello bello bello quasi bellissimo (quasi, ho detto quasi).
    come potrei essere nichilista, stamattina?

  13. cybbolo Says:

    uno splendido non collier di non diamanti purissimi, oppure o anche un non splendido libro (escluso Totti e le sue barze, non libro reale), o ancora una splendida non crociera non Costa ai non Caraibi…:-D

  14. RobertoTossani Says:

    Oh, la Via dell’Acqua che Scorre.
    Comunque manco c’è il Tutto e neppure qualsivoglia Contrario a qualsivoglia Altro.
    Complementarietà.
    E contento per il tuo buon fine settimana.

  15. Flounder Says:

    le tre bloggheresse campane, fermamente intenzionate alla prova costume, quella che secondo il sondaggio di Riza psicosomatica, mette in ginocchio il campione di 1.000 donne tra i 25 e i 55 anni, si sdraiarono al bordo piscina.
    ma non quella rettangolare, contrassegnata da spigoli e angoli opposti, da acque basse e acque alte, no.
    quella dei bimbi, rotonda come il Tao, in cui tutte le opposizioni si fondevano e si annullavano e tutto era rotondo: piscina, chiappe, giri coscia, olive, mozzaelle e freselle.
    e fanculo la dieta!
    [era il Tutto, ma non ancora Troppo.
    diciamo Abbastanza. :-D]

  16. anonimo Says:

    peccato, allora, non essere stati non-invitati…

  17. Flounder Says:

    ma dai, ti non-inviterò la prossima volta 🙂

  18. katiuuuscia Says:

    hoh, ma perché non me l’avete detto?!?!?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: