Scienza, letteratura e tecnologia. E anche di più, toh.

Io poi non è che ami parlare o scrivere a vanvera, e anche se poi dico un sacco di fesserie ciò non toglie che un pochino abbia cercato di documentarmi, prima di riferirle.

Allora, la questione è che mi pare che i Cronopios e i Famas altro non siano che la trasposizione narrativa dei bosoni e dei fermioni. Cortàzar era un fisico letterario, ne sono certa.

I fermioni sono ordinati, occupano ciascuno il suo posticino, ognuno il suo stato quantico.

I bosoni invece fanno casino, entrano, escono, si muovono. Tutti insieme appassionatamente nello stesso recinto quantico.

Paradossalmente, tuttavia, a dispetto del loro ordine, i fermioni  permangono in condizioni asimmetriche e sospese, un poco tristanzuole.

Invece i bosoni, quando stanno insieme, sono sempre felici e in equilibrio.

Alcuni bosoni – ma forse in realtà sono le Speranze – sono eccitoni.

Cito, eh: un eccitone può essere considerato come lo stato eccitato di un atomo o di uno ione. (…) A condizione che l’interazione sia attrattiva, un eccitone può legarsi con altri eccitoni per formare un bieccitone.

Inutile precisare – a questo punto – la questione dei buchi neri. Credo che la mamma vi abbia detto.

Se così non fosse, vi riepilogo  tutti gli elementi del passaggio: bosone à eccitone à buco nero à bigbang

Costruitevi da soli il vostro universo.

Io devo andare, mi aspettano all’LHC*

Se proprio non ci riuscite, leggete come fanno gli altri**

 

* Loredana Hair Coiffeur

** su segnalazione di Zu, il link dal volto umano

Annunci

17 Risposte to “Scienza, letteratura e tecnologia. E anche di più, toh.”

  1. aitan Says:

    Non per dire, ma io ho conosciuto buchi neri che erano la fine del mondo!

  2. ilcavaliere Says:

    a casa mia la frittura di calamari si chiama buchi fritti, che poi a un certo punto non si è più capito quali sono totani e quali calamari, comunque con una girata di limone danno ancora un piacere capace di rendere saporito il collegamento di zermiani dai box

  3. elsecretario71 Says:

    io ci ho un fratello che ci lavora, cò sta robba…è stata dura vederlo crescere con lo sguardo fisso nel lavandino…1991, aveva 19 anni, il rubinetto aperto, l’acqua che formava il solito, piccolo gorgo prima di scendere nel chiavicone, il suo sguardo fisso, e io:

    – Theo…(mio fratello si chiama pure Theo, cheddevofà ? sarà delirio di onnipotenza…boh !)

    – SHHHHHH !

    – ma…che stai guardando ?

    – shhhhhhh !

    – …

    – …

    – …ma…che è ?

    – l’acqua !

    – e…ehmbè ?!? è normale: apri il rubinetto, scende l’acqua (mica stai a trapani, che apri il rubinetto, non scende un cazzo !!)

    – (aria da invasato)…l’acqua … gira !

    – aò, gira sempre…sempre vista girà ! che c’ha ‘st’acqua ?

    – gira…in senso…in senso contrario all’universo !!

    – ..ah…mbhè…me credevo…ma ‘n firme porno, no ??!!

    altro che buchi neri, ‘onna Flò !!

  4. Flounder Says:

    avete avuto infanzie difficili: vi hanno spaventato col mammone 😀

  5. HangingRock Says:

    floumas, dopo questo mirabile post, non puoi fermarti. sento che sei pronta per affrontare anche temi più estremi, come la sinfonia vibrazionale delle superstringhe eterotiche

  6. manginobrioches Says:

    Ecco, tu ci volevi. Dico quando ho studiato fisica, al liceo. Ora è tutto chiaro, e posso affrontare la fine del mondo con rinnovato ottimismo.
    abrazos (e biscotti della monaca, che dici?)

    ps: io lo manderei per mail a Rubbia, questo post.

  7. Flounder Says:

    cara la mia hanging,
    lo sai benissimo che questo è un momento di superstringhe eterotiche. è l’anno, della superstringa eterotica.
    [senza dimenticara la superstringa feromonica., che non è la stessa cosa, ma secondo me un poco ci azzecca]

    brioscina,
    i biscotti della monaca li teniamo sospesi, ne uscirà qualcosa di bello, lo sento.
    [in questo momento – pervasa dall’euforia della fisica quantica – osservo il moto delle cellule lipidiche: a breve scriverò un saggio su come si propaghino da un corpo all’altro secondo la teoria dei vasi comunicanti, colpa non di una proteina impazzita bensì di un elemento caotico dell’universo che produce il cosiddetto SuperAmmasso (di cellulite) della Vergine. ma è una ricerca molto segreta che conduco col CEPU e non posso anticipare nulla)

  8. ilcavaliere Says:

    se l’esperimento riesce ne sapremo qualcosa in più su l’universo ed il cosmo e si vedrà se gli ermetici non avessero ragione nel credere che come è sopra così è sotto, come è nel micro così è nel macro e così via e quindi se effettivamente tutto va nello stesso verso e se tutto è ordinato in un ordine Kosmos o se tutto va a cazzo di cane Kaos.
    Se l’espsrimento non riesce o riesce troppo bene ci riduciamo tutti in antimateria e allora non vale la pena di fare telefonate scoccianti prima che questo avvenga.
    Ma la cosa che veramente mi preoccupa è se l’esperimento riesce a metà come in certi b movie fantascientifici e nel percorso verso il buco nero ci ritroviamo tutti vivvi e vegeti ammassati in una coclea e naturalmente ritrovandoci addosso non chi desidereremmo ma personaggi che abbiamo evitato fino ad oggi

  9. pitagox2 Says:

    Costazar fisico letterario sono d’accordo aggiungo geniale parossistico irreale!

    molto chiaro e sistetico il post!

    Ciao!

  10. elsecretario71 Says:

    Cavaliè,
    voi ci scherzate…quello mio fratello si è trovato proprio l’altro giorno a fronteggiare davanti ai laboratori (INFN di Frascati) schiere di pensionati-nullafacenti inferociti e preoccupati a causa della sovresposizione mediatica al catastrofismo pseudo-divulgativo…tutti che volevano conoscere i rischi reali dell’esperimento, o, per lo meno, se la cosa avrebbe influito sul campo dei cellulari o sulla peittivvù !
    Mo’ sta di là, dormendo sonni agitati, si dimena, ogni tanto parla nel sonno con la voce di Piero e Alberto Angela (alternativamente), gli scappano fuori brani e passaggi della teoria della relatività ristretta miste a imprecazioni in lingua natìa (napoletano) e acquisita (romanesco-zagarolese) …
    Ma poi, dico io, se la vita è un buco dal quale veniamo proditoriamente espulsi e nel quale tentiamo continuamente di rientrare, dove sta la preoccupazione ??
    Altro che buchi neri…

  11. marcaspio Says:

    io ho sempre preferito guardare gli axolotl

  12. anonimo Says:

    il link al tabloid taroccato ricorda i tempi de IL MALE, di serriana memoria.

    Se Cortazar fosse ancora fra noi, sicuramente ci regalarebbe un nuovo, arricchito, bestiario.
    Di sicuro, non meno acuto e straniante del primo.

  13. hobbs Says:

    ne sono certo, questo non comporterà la formazione di un buco nero, ma sicuramente nasceranno un protozoo, poi una rana, un pesce, una balena che vuole sgranchirsi le gambe, una scimmia curiosa e di seguito un uomo e una donna, e poi ci saranno l’estinzione dei dinosauri, le glaciazioni, i romani che vomitano dopo i banchetti, le guerre puniche, e garibaldi che pranza e dorme in ogni casa e piazzetta di questo paese, il nazismo, e probabilmente ci toccherà rivedere di nuovo via col vento. che palle.

    H.

  14. Flounder Says:

    e ci riproporranno anche Portobello e l’uomo che voleva abbattere il Monte Turchino?

    comunque da un paio di giorni ho un bosone sulla palpebra destra, non so se per un colpo di freddo o per aver dormito poco.

  15. ilcavaliere Says:

    mio caro,
    quando si mischiano i protoni tutto cambia nascerà un garibaldino, poi clark gable che vomita rospi che baciano giuda che si impicca sotto il ponte dei frati neri per non svlare il segreto di fatima ai romani che rincorrono i tifosi dell’olimpià dove canta maria callas davanti al consiglio di nicea che decreta il maestro unico e ci citoccherà di nuovo sentire qualcuno che propoen Priebke come presidente di miss Frosinone

  16. anonimo Says:

    Scienza Bookmarks[..] Bookmarked your page with keywords scienza! [..]

  17. minoredik Says:

    l’elettronica dello stato solido non mi è mai sembrata cosi affascinante come qui da te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: