Le madri non sbagliano mai

Sono la mamma di John Mc Cain e vi dico subito, francamente, che questa storia non mi è affatto piaciuta.

Dopo essere andata tutto il pomeriggio avanti endré a preparare thermos di coca cola e hamburger cotti a puntino per i suoi amici mi sento dire pure che le cose sono andate come sono andate per colpa della mia cucina.

John ha detto che è tutta colpa mia, perché la nonna di Barack, per i suoi amichetti, aveva preparato un sacco di cose: le frittatine di maccheroni per l’elettorato di origine italiana, il riso al curry per gli indiani, i blinis per i russi, il pollo fritto all’ananas per gli hawaiani, il bami goreng e dio solo sa cos’altro.

Io non ci credo, quella lì non ha mai saputo cucinare. Avrà ordinato tutto alla rosticceria sotto casa.

Ora non è che voglia parlar male, per carità. Ma le avrete sentite pure voi queste storiacce che girano.

Una famiglia un poco strana, a voler essere buoni.

Io, per esempio, non mi sono mai messa nuda con gli stivali sadomaso, come faceva sua mamma.

E nemmeno gli ho mai detto mettiti la maglia di lana, come faceva quella là. O tutte quelle cose che dicono queste mamme del Sud.

Gli ha fatto venire un Edipo grande così, a ‘sto ragazzino, che poi cresci co’ ‘sta cosa che devi dimostrare a tutti che ce l’hai più lungo, che sei più intelligente, più bravo.

E che volete che vi dica, ‘sti figli non so’ mai contenti.

Il mio adesso se ne sta lì, mogio mogio, palliduccio e frigna. Dice che per colpa mia non lo inviteranno mai più alle festine di compleanno che organizza Silvio, che non può giocare più a soldatini con quell’altro, come si chiama, Dmitrij. Mammamia, quant’è dispettoso, quell’altro.

‘sti ragazzetti di oggi, sempre a fare questioni.

Tutta la notte al telefono ha passato, con quelle cose, come si chiamano, i giochi di ruolo: e quanti Stati abbiamo? E quanti ce ne mancano? E dammi una figurina che mi manca e io ti do due doppioni e tre biglie. E l’Illinois di chi è? E poi ci andiamo a fare il campo scuola nell’Ohio?

E poi a un certo punto l’ho sentito pure che litigava con la ragazzetta sua, Sarah.

Ma che t’ha fatto?, gli ho chiesto. Perché le dici le cose brutte, amore di mamma?

Tutta colpa sua, tutta colpa sua, m’ha risposto.

Mannaggia ‘sti uomini, quanto avrei voluto una figlia femmina che giocava alle bamboline. Mannaggia.

Passando poi gli ho fatto una carezza: eddài, John, state giocando, non fate cosi. Mica davvero si diventa il Presidente degli Stati Uniti!? E per una volta tanto fai vincere l’amichetto tuo, quello nero. Fai vedere che sei gentile, mamma che t’ha insegnato? E adesso lo vuoi fare un pisolino che mamma dopo ti prepara la merenda? E però prima ci andiamo a tagliare un poco i capelli? Te li faccio fare corti corti come Silvio? E mi vuoi bene, a me?

Annunci

14 Risposte to “Le madri non sbagliano mai”

  1. Zu Says:

    😀

  2. carrino Says:

    tu staje out of order :))))

    baci. gigio

  3. Flounder Says:

    un bacio a te, gi’
    (so’ giorni che ti volevo chiedere come vanno gli acciacchi, poi mi concentro sui miei – analoghi – e mi scordo)

  4. zaritmac Says:

    That’s all folks!

  5. Flounder Says:

    e che vuol di’?

  6. 8e49 Says:

    applausi 🙂

  7. anonimo Says:

    bellissimo.
    il bami goreng sarebbe mi goreng col bambù?

  8. Flounder Says:

    mi sentirei di dire che il bami goreng è quello con la pasta corta e spezzettata e il mi goreng quello con i noodles, però declino ogni responsabilità e neppure voglio condizionare l’elettorato indeciso.

  9. stefko Says:

    Stupenda!! 😀
    Già solo l’idea di raccontarla così è grandiosa!

  10. Flounder Says:

    tu, tu.
    tu non dovevi venire a casa mia, un mesetto fa, tu?
    embè???

  11. pispa Says:

    non è quello con la pasta e le verdurine? il bami dico. comunque se fa magnà, è buono.

    io invece, non ci azzecco.
    non è il presidente di niente, ma s’è incazzato che gli compro giochi da piccolo.
    omammasanta! e che ne sapevo io che ora gli piacciono gli anfibi? ancora piange se perde una cosa.. 😦

  12. proteus2000 Says:

    L’ho sempre saputo che le mamme fanno vincere o perdere. Ah, se la mia fosse stata una freak!
    I bravi ragazzi non vanno da nessuna parte.

  13. marcaspio Says:

    ma è troppo bello!

  14. Flounder Says:

    ma grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: