Ti porterò un regalo al mio ritorno/Un cucchiaio, un bottone, un vestito/ Forse niente.

Dopo le settimane ho cominciato a contare i giorni. Poi le ore. Tra poco i minuti.
Poi smetterò di contare e mi tufferò in una vacanza lunga, che me la sono meritata tutta.
E toccherò sponde diverse, e mari e popoli. E Nord e Sud, ed Est.
Per un bel po’ mi dimenticherò di me e soprattutto dell’Ovest, del crepuscolo, di tutti i crepuscoli, dentro e fuori di me. Dei tramonti delle cose.
Ho voglia di albe e risvegli, di nascite, inizi, slanci.
Scriveva Faciolince che Oriente empieza en el Cairo.
Per me Oriente è iniziato qui, ad est del mio cuore.
Ho cambiato la mia posizione nel letto.
Prima dormivo tutta rannicchiata a destra, lasciando lo spazio quasi del tutto vuoto. Minuscola e immobile.
Adesso sono al centro esatto, con un solo cuscino, a far da padrona.
Grottesco.
A far da padrona di qualcosa che era già mio.
Mi viene in mente la storia di quel sovrano che tutta la vita vivrà in un angoletto del castello per aver ascoltato un cattivo consigliere. Fino al giorno in cui qualcosa di esterno lo costringe ad abbandonare il suo rifugio per scoprire che la guerra non c’era mai stata, ed era solo il cattivo consigliere ad averlo relegato per vivere da signore al suo posto.
Così mi sono ripresa il castello e adesso ho un solo cuscino, al centro del letto.
Sono passata dall’Oriente al Sud del mio letto. Dalle segrete ai saloni.
Dall’essere metà, emisfero incompiuto, in attesa di essere colmata, ad essere globo che sa ritirare le acque per fare spazio ad altre terre.
Non più relegata. Padrona dello spazio e dei cuscini, che imparo a elargire come un dono.

Veleggio verso Nord, verso una terra più fredda, di razionalità che mi sostiene e mi libera.

Ho voglia di vacanze, di partire da Est, soggiornare al Nord e tornare al mio Mezzogiorno interno con una sporta di nuovi ricordi e sensi. Con tante lingue che si mischiano e tra tutte riascoltare nuovamente la mia.
Forse manderò cartoline. Forse no.

Annunci

6 Risposte to “Ti porterò un regalo al mio ritorno/Un cucchiaio, un bottone, un vestito/ Forse niente.”

  1. lisa Says:

    buon viaggio, cara Flounder.

  2. flounder Says:

    oh. e tu da dove sbuchi? penso sempre di essere sola sola, qua dentro 🙂

  3. flounder Says:

    grazie. ho voglia di tornare con una gran voglia di raccontare e non solo di fotografare.

  4. lisa Says:

    io in genere lascio sempre la macchina fotografica a casa. anche se la porto, poi non la uso mai.

    (ho visto un tuo commento sul blog di Bruno, e mi son detta che era una buona occasione per ritornare. 🙂 )

  5. CalMaFdd Says:

    buon viaggio, Bru’ (come i pesci qualunque)

  6. aitanblog Says:

    Attendo cartolina (ma mi accontenterei anche di altri post…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: